In offerta!

LA FINE E L’INIZIO

Archeologi, medici, psicologi, senzatetto, musicisti e pittori sono gli attori delle storie narrate; ma anche gente comune, gente che per forza o per diletto si trova a ripensare alla propria esistenza; il tutto immerso nella splendida Sicilia, perfetto scenario di lunghe riflessioni sulla natura umana e sulle scelte che essa ci costringe a prendere.

 

Autore: Luigi Mancuso
Pagine 156
ISBN: 978-88-984232-3-1

 1,99 8,99

Svuota
COD: N/A Categorie: ,

Caratteristiche

Formato

,

Autore

Luigi Mancuso

Luigi Mancuso è nato e vive a Palermo dove lavora in ospedale come medico cardiologo. Ha studiato musica per molti anni.
È appassionato di letteratura russa, in particolare di Anton Cechov sul quale ha pubblicato saggi su diverse riviste (Ossimori, Slavia, Cola Pesce), e il libro “Il Compositore di Laudi”, edito da Nuova IPSA. Ha inoltre pubblicato una riscrittura per adolescenti di tre opere teatrali di Cechov per Nuove Edizioni Romane (“Zio Vania e altre storie russe”). Collabora da anni con la rivista Amaltea con saggi, racconti brevi e poesie.

Diciassette racconti, diciassette dissertazioni sulla vita. Diciassette storie in cui si intrecciano uomini e donne dei nostri giorni, psicologia, musica, teatro e arte; il tutto immerso nella splendida Sicilia, perfetto scenario di lunghe riflessioni sulla natura umana e sulle scelte che essa ci costringe a prendere.
Archeologi, medici, psicologi, senzatetto, musicisti e pittori sono gli attori delle storie narrate; ma anche gente comune, gente che per forza o per diletto si trova a ripensare alla propria esistenza.
La fine e l’inizio ha un sapore antico e moderno allo stesso tempo, di un passato che ci aiuta a comprendere il presente. Le pagine scritte da Mancuso ci guidano nei meandri dell’essere umano e ci esortano a riflettere su noi stessi e sugli altri, come solo le grandi opere sanno fare.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “LA FINE E L’INIZIO”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *