L’ambiguità del buio

Omicidi efferati, serial killer nell’ombra. Avidità. Prepotenza. Ipocrisia. Ingiustizia.
Questi erano i criteri che animavano i palazzi del potere.
Ma dove non arrivava la giustizia ordinaria arrivavano i Felini.

SCARICA QUI LE PAGINE IN L’ANTEPRIMA.

Autore: Fabrizio Cennamo
Pagine 164
ISBN 978-88-98423-87-3

 2,99 12,00

Svuota
COD: N/A Categoria:

Caratteristiche

Formato

,

Autore

Fabrizio Cennamo

Fabrizio Cennamo nasce a Roma nel 1979. Cresciuto nella periferia della Capitale, oggi è libraio e negli anni ha dato forma a una vasta produzione di racconti e romanzi di genere pulp, horror e science fiction. La musica rock e il cinema sono altre sue grandi passioni. Diverse sue opere hanno ricevuto dei riconoscimenti.

“La metropoli fagocita i suoi abitanti, poi li rigetta. Lasciandoli soli, dispersi tra le sue strade, le sue leggende, la sua violenza. […] Nei quartieri come il Rebis o all’Avana il marcio della gente viene nascosto sotto un tappeto fatto di avidità, ignoranza e ipocrisia. E quando il marcio dilaga, corrompe la carne e lo spirito. Per arrestare la sua corsa bisogna intervenire alla radice.
Con l’accetta.”

Come in una visione distorta, l’ordine delle cose sembra esser stato invertito. Le città sono in mano alla malavita e la delinquenza spadroneggia nei quartieri e per le strade. Gli omicidi sono all’ordine del giorno. La violenza è il pane quotidiano e la perversione ammorba l’anima delle persone.
La corruzione ha demolito gli organi istituzionali e le forze dell’ordine combattono una guerra impari che sembra destinata a essere perduta.
Qualcuno però ha deciso di non arrendersi e per lottare è disposto a mettersi sullo stesso livello del male.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’ambiguità del buio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *